Un angolo di paradiso immerso nell'azzurro
Hotel Villa Rosa
Via C.Raffo, 50 - 16039 Sestri Levante - GE
Un angolo di paradiso immerso nell'azzurro
Hotel Villa Rosa
Via C.Raffo, 50 - 16039 Sestri Levante - GE

I nostri ospiti al centro di tutto

Il nostro albergo a tre stelle, completamente ristrutturato, è situato nel centro di Sestri Levante in una posizione tranquilla a cinque minuti a piedi dal mare e dalla stazione ferroviaria; ci troviamo inoltre a pochi passi dal nuovo parco Mandela e dal posteggio pubblico comunale.
L’hotel dispone di ascensore, terrazzo elioterapico e piccolo giardino. Tutte le camere sono dotate di servizi privati, aria condizionata, tv-sat, telefono, cassaforte e phon.
Il nostro chef unisce la sua abilità ad una profonda passione per la preparazione dei piatti: i menù propongono ogni giorno una vasta scelta di portate tra cui molti tipiche della cucina ligure e a base di pesce; i pasti sono inoltre accompagnati da buffet di insalate e verdure e terminano con deliziosi dolci.
Particolare attenzione è riservata alle esigenze dei bambini con menù a loro misura.

Luoghi magici

La Liguria e Sestri Levante in particolare, offre luoghi unici da visitare e attività da svolgere alla portata di tutti.
Chiacchiere alle Cinque Terre
Situati a 5 minuti dalla stazione le Cinque Terre sono a portata di mano
Idee per lo sport
Sport acquatici e non solo sono subito disponibili nei dintorni
Piatti tipici
La migliore cucina Ligure, pesce fresco, pesto e sapori indimenticabili
Luoghi in cui pensare
Parchi e luoghi di relax sono a un passo dall'Hotel
Inizia l'esplorazione
Non solo per il mare ma anche per passeggiare e conoscere l'altura
Musica e divertimento
Divertimento a due passi con locali tipici in riva al mare e discoteche
" ...C'era una volta un posto incantevole affacciato sul Mar Ligure, un angolo dove il mare era più azzurro e dove il sole si specchiava più a lungo. Qui le sirene, incantate da quel magnifico scenario offerto dall'Isola di SESTRI LEVANTE, elessero la loro dimora e si adagiarono sugli scogli che, come piccoli troni, emergevano dall'acqua. Dalla riva, TIGULLIO, il più giovane e bello dei Tritoni, vide un giorno SEGESTA, la più bella ed affascinante delle Sirene, con gli occhi più azzurri del mare e i capelli più lucenti del sole e se ne invaghì perdutamente. Una notte, mentre la luna rendeva d'argento gli scogli e tante, tante stelle palpitavano come il suo cuore, Tigullio tentò di rapire Segesta, ma Nettuno, Dio del Mare, non gradì che quel paradiso venisse privato della più armoniosa delle sue gemme e punì, pietrificandolo, quel braccio proteso a ghermire la sirena.
Nacque così un'istmo, un meraviglioso istmo, che congiunse l'isola al continente...
Si formarono così i due volti della città, le due arenose spiagge, i due piccoli e romantici golfi, che ebbero in dono da poeti di fama mondiale gli appellativi di "Baia del Silenzio" e "Baia delle Favole".
... Ed ancor oggi è impossibile guardare a quel promontorio, a quegli scogli e a quel mare, senza credere che là in mezzo vi dimorino tuttora le Sirene.
E' questo incanto che continua a tramandare al mondo la leggenda dell'antica "Segesta Tigulliorum". "
– Sestri Levante, oltre.it